Loading...

Con l’anno nuovo ritorna anche il picco dell’influenza

L’influenza è una malattia virale che si trasmette per via aerea tramite tosse e starnuti o per contatto diretto. Chi non si è protetto con il vaccino antinfluenzale può ridurre il rischio di contagio rispettando le norme igieniche e lavandosi le mani prima di portarle a contatto con le mucose delle vie aeree superiori. Per limitare il contagio può essere anche utile utilizzare un gel disinfettante per le mani.

Nonostante tutte le precauzioni, il virus dell’influenza è molto contagioso ed è probabile aver contratto l’influenza quando compaiono contemporaneamente febbre alta, sintomi respiratori (mal di gola, tosse, raffreddore) e dolori muscolari o di testa. Nei bambini sono invece frequenti sonnolenza e sintomi gastrointestinali, mentre non si riscontrano dolori muscolari. Una complicazione può essere l’otite media. Nell’anziano, invece, può associarsi una bronchite acuta che può degenerare in polmonite, con un aumentato rischio di edema polmonare e di eventuale morte.

I farmaci di automedicazione consigliati non curano la malattia, ma attenuano i sintomi dell’influenza agendo su febbre, dolore, tosse, raffreddore e mal di gola.

Ancora nessun commento: ma tu puoi essere il primo!  
Share This