Loading...

Da cosa può dipendere la nausea?

La nausea si manifesta come un fastidio a livello dello stomaco, accompagnata da disgusto per il cibo o per alcuni odori, con sudorazione e abbondante produzione di saliva.

Può avere molteplici cause scatenanti: gastriti e reflusso gastroesofageo, ulcere gastriche o intestinali, infezioni batteriche o virali, mal di mare e cinetosi da viaggio, tipo di dieta, dolori intensi derivanti da pancreatiti, calcoli renali o biliari, emicrania, particolari terapie, come la chemioterapia, gravidanza, avvelenamento o intossicazione alimentare, blocco intestinale, attacco cardiaco, meningite, cancro.

Nausea e vomito sono sintomi molto comuni durante la gravidanza e possono comparire già a partire da due settimane dopo il concepimento. Non comportano alcun rischio per il feto. Tendono a sparire al più tardi verso la 16-20esima settimana, anche se in genere cessano già verso la fine del primo trimestre.

È importante riferire al medico nei casi di sintomi come sangue nel vomito o nelle feci, mal di testa intenso, sonnolenza, confusione mentale, vista sfuocata, forte dolore addominale, febbre alta, respirazione agitata e difficoltosa, dolore al petto, crampi o forti dolori addominali, disidratazione, se si sospetta di aver ingerito una sostanza tossica.
Il trattamento varia a seconda di quale sia la causa scatenante. In casi specifici è possibile ricorrere a farmaci da assumere sotto il consiglio del Farmacista o del Medico.

Alcune precauzioni a livello generale possono aiutare a prevenirne o contenerne lo sviluppo:

  • evitare cibi grassi, piccanti e pasti troppo abbondanti;
  • mangiare lentamente, diminuendo la quantità e aumentando la frequenza;
  • preferire la posizione eretta dopo aver mangiato, per ridurre il rischio di reflusso;
  • non praticare attività fisica intensa subito dopo i pasti;
  • mantenersi idratati;
  • evitare odori troppo forti, i profumi, il fumo;
  • evitare ambienti eccessivamente caldi e umidi, locali soffocanti.

Fonti: www.mayoclinic.org – www.my.clevelandclinic.org – www.medlineplus.gov

Ancora nessun commento: ma tu puoi essere il primo!  
Share This