Loading...

Dormire bene per mantenersi in salute

Dal sonno sono regolati i più importanti ritmi biologici  cardiovascolari, neuroendocrini e riproduttivi: una sua alterazione produce pesanti ripercussioni sull’equilibrio psico-fisico della persona, sulla qualità di vita e sullo stato di salute, sino a predisporre all’insorgenza di patologie organiche e psichiche.
L’insonnia, o comunque una scarsa qualità del riposo, da sintomo diventa vera e propria patologia quando si associa a riduzione di funzionalità importanti.

  • Le donne sono maggiormente esposte a questi disturbi rispetto agli uomini per la fisiologica vulnerabilità correlata alle modificazioni ormonali, soprattutto nei critici periodi del climaterio e della menopausa.
  • Diversi studi hanno evidenziato la correlazione tra insonnia e aumento del rischio di cardiopatia coronarica, ipertensione arteriosa e diabete di tipo 2. Durante il sonno il cervello sincronizza i bioritmi essenziali per la salute, riducendo i livelli degli ormoni d’allarme (adrenalina e cortisolo), con dirette conseguenze sugli “orologi interni” di altri organi come cuore e fegato.
  • Russare durante il sonno innalza il rischio cardiovascolare, soprattutto se porta al verificarsi di apnee: lo sforzo per respirare aumenta la pressione nel circolo polmonare e sul cuore, che fatica molto per pompare di più e sopperire alla riduzione di ossigeno in circolo.

Un sonno di qualità è quindi utile non solo per garantire un buon riposo, ma anche per mantenere in salute l’organismo: la cosiddetta “igiene del sonno” si realizza adottando comportamenti che favoriscono un riposo notturno.

Ancora nessun commento: ma tu puoi essere il primo!  
Share This