Loading...

Il “ginocchio del corridore”: sindrome della bandelletta ileotibiale

La sindrome della bandelletta ileotibiale, meglio conosciuta come “ginocchio del corridore”, è una delle più comuni cause di dolore al ginocchio, soprattutto negli sportivi.

È considerata una sindrome da “sovraccarico” che affligge in particolar modo chi pratica la corsa, ma è correlata anche ad altri sport come il ciclismo, l’arrampicata, il basket, il nuoto. Il ruolo della bandelletta ileotibiale è quello di tenere stabile l’articolazione durante il movimento: se infiammata provoca dolore nella parte laterale del ginocchio, irradiandosi in alto verso la coscia.

Il dolore è generalmente continuo ma non acuto e compare ogni volta dopo un preciso periodo di tempo dall’inizio dell’allenamento. Peggiora insistendo con l’attività, specialmente in caso di percorsi in discesa.

 

In presenza di infiammazione, con conseguente dolore al ginocchio, è consigliabile:

  • interrompere o almeno ridurre l’attività, per non aggravare il disturbo. Potrebbero essere necessarie sei settimane o più di riposo prima di riuscire a riprendere gli allenamenti;
  • applicare ghiaccio per ridurre l’infiammazione e controllare eventualmente il dolore attraverso il ricorso a farmaci antinfiammatori, riferendo ad uno specialista in caso di dolore accentuato e persistente;
  • per la prevenzione, rinforzare la muscolatura nella zona della coscia e del ginocchio e praticare esercizi di stretching a livello della muscolatura dei glutei e della coscia.

Non sottovalutare l’importanza della giusta scarpa da utilizzare per l’attività fisica: un appoggio non corretto del piede peggiora e favorisce lo sviluppo della sindrome della bandelletta ileotibiale.

Fonte: https://www.bmj.com

Ancora nessun commento: ma tu puoi essere il primo!  
Share This