Loading...

La tendinite al ginocchio

La tendinite è un processo infiammatorio a carico di uno o più tendini causata dalla ripetizione cronica di micro sollecitazioni e microtraumi. Spesso non si riesce a risalire alla causa precisa: età, sforzi eccessivi, esercizi ripetuti ecc. Il dolore è il primo sintomo e in genere aumenta con il movimento, ma possono presentarsi anche gonfiore e tumefazione di varia entità.
La forma più comune di tendinite al ginocchio è quella a carico del tendine rotuleo, detta anche “ginocchio del saldatore” o “della lavandaia”: in
questi casi il dolore è ben localizzato nella parte bassa del ginocchio ed è superficiale.

Se la patologia non viene curata il dolore peggiora nel tempo sino a manifestarsi anche a riposo. L’assunzione di antinfiammatori è utile per attenuare il dolore e il gonfiore; nelle 24-48 ore successive al trauma è consigliato anche l’uso del ghiaccio 3 volte al giorno per 10-20 minuti. È fondamentale sospendere per un periodo le attività che hanno indotto il dolore.

Se il dolore è successivo ad un rumore improvviso o se perdura per più di 2 settimane, con presenza di arrossamento o febbre è
bene consultare il medico.

Per chi svolge qualsiasi attività che vada a ricadere in modo eccessivo sui tendini è consigliato adottare alcune precauzioni:

  • iniziare e terminare ogni attività sportiva con esercizi di stretching;
  • riscaldare sempre i muscoli prima di movimenti intensi;
  • usare equipaggiamento idoneo;
  • aumentare l’intensità degli sforzi in modo graduale;
  • fare attenzione alla modalità di esecuzione dei movimenti e all’insorgenza di eventuali manifestazioni dolorose.
Ancora nessun commento: ma tu puoi essere il primo!  
Share This