Loading...

Previeni le patologie croniche con lo stile di vita!

L’Organizzazione Mondiale della Sanità riconosce come patologie croniche non trasmissibili, i disturbi cardiovascolari, il diabete mellito, il cancro, le malattie respiratorie croniche e i disturbi mentali. Alla base del loro sviluppo ci sono fattori di rischio comuni e modificabili, come alimentazione poco sana, consumo di tabacco, abuso di alcol, mancanza di attività fisica. Da questi possono generarsi dei fattori di rischio intermedi come ipertensione, glicemia e colesterolo elevati, obesità.
È inoltre comunemente riconosciuto anche il ruolo che il contesto sociale, culturale ed economico giocano nel favorire lo sviluppo delle malattie croniche e cioè i fenomeni legati alla globalizzazione, all’urbanizzazione, alle politiche ambientali, condizioni economiche disagiate, invecchiamento progressivo della popolazione.
Si stima che l’80% dei disturbi di cuore, ictus e diabete, e il 40% dei casi di cancro potrebbero essere prevenuti tenendo sotto controllo i relativi fattori di rischio.
Da qui l’impegno dell’Oms e delle istituzioni a sostegno della prevenzione, da realizzare attraverso molteplici azioni tra cui:

  • la promozione di stili di vita sani, adottando buone abitudini come seguire un’alimentazione corretta, evitare il fumo, limitare il consumo di alcol e svolgere attività fisica regolare;
  • la promozione dell’educazione alla salute già nei bambini, anche attraverso le scuole;
  • la garanzia dell’accesso universale alle cure e ai farmaci;
  • la riduzione dell’inquinamento ambientale e dei conseguenti cambiamenti climatici.

 

Fonti: http://www.euro.who.int -Noncommunicable disease http://www.epicentro.iss.it/croniche/

Ancora nessun commento: ma tu puoi essere il primo!  
Share This