Loading...

Primavera L’allergia ai pollini

In primavera si verifica un evento naturale di fondamentale importanza per il regno vegetale: invisibili nubi di polline, seguendo le correnti aeree, si
riversano nell’atmosfera diffondendosi in altezza e a distanza anche per diversi chilometri dalla sorgente. I pollini, quindi, si depositano un po’ ovunque, anche sulle mucose della congiuntiva, del naso e dei bronchi delle persone, determinando in alcuni soggetti reazioni allergiche.

Le allergie respiratorie rappresentano la forma più diffusa di allergie in Europa e nel mondo. Inoltre, la diffusione delle malattie allergiche sta aumentando in Europa e, anche a causa del cambiamento climatico, non è più limitata a stagioni o ambienti specifici.

L’allergia ai pollini è caratterizzata prevalentemente da lacrimazionestarnutazione e talvolta tosse e asma con ricorrenza stagionale.

Ancora nessun commento: ma tu puoi essere il primo!  
Share This