Loading...

Sali minerali: quali sono e a cosa servono

I sali minerali sono sostanze inorganiche aventi un ruolo fondamentale per il corretto funzionamento del nostro organismo. Essi partecipano a processi cellulari come la formazione di denti e ossa, sono coinvolti nella regolazione dell’equilibrio idro-salino e sono determinanti per lo sviluppo di organi e tessuti.
Gli esseri viventi non sono in grado di sintetizzarli autonomamente ed è per questo che devono essere assimilati giornalmente attraverso l’acqua e gli alimenti. Mantenere una dieta varia è fondamentale al fine di garantirne il giusto apporto, nonché assicurare la corretta funzionalità del nostro organismo.

 

I sali minerali nell’organismo umano:

  • calcio: interviene nello sviluppo del tessuto osseo, nella regolazione della contrazione muscolare e del miocardio, nella coagulazione sanguigna, nella trasmissione degli impulsi nervosi e nella regolazione della permeabilità cellulare;
  • cloro: forma acido cloridrico che nei succhi gastrici presiede ai processi digestivi;
  • fosforo: svolge un compito fondamentale nella costruzione delle proteine;
  • magnesio: necessario per la costituzione dello scheletro, per l’attività nervosa e muscolare, il metabolismo dei lipidi e la sintesi proteica, per la protezione da patologie cardiovascolari;
  • potassio: influenza l’attività dei muscoli scheletrici e del miocardio, regola l’eccitabilità neuromuscolare, l’equilibrio acido-base, la ritenzione idrica;
  • sodio: regolatore della permeabilità delle membrane cellulari e dei liquidi corporei;
  • zolfo: è coinvolto nella formazione di cartilagini, peli, capelli e unghie; si trova soprattutto in due aminoacidi chiamati per questo solforati (metionina e cisteina) e in alcune vitamine (tiamina, biotina, acido pantotenico);
  • oligoelementi o microelementi. Sono presenti solo in tracce nell’organismo. Tra i principali: ferro, selenio, rame, fluoro, cobalto, iodio, cromo, manganese, molibdeno.

Il fabbisogno di sali minerali è minimo, ma essi vengono continuamente eliminati attraverso sudore, urine e feci.
Nel caso di vomito, diarrea ed esercizio fisico intenso il fabbisogno aumenta e può essere utile un’integrazione.

Ancora nessun commento: ma tu puoi essere il primo!  
Share This